Neri Srl www.fratellibartoli.com www.tuttolivorno.it Fanfani Terminal Calata Orlando www.logistictrainingacademy.it www.falegnamerialivorno.it/arredamenti-nautica/

BATTESIMO PER "STAR OSAKANA"

28/07/2004

LIVORNO - Si è svolta ieri mattina, presso la calata Sgarallino, la cerimonia di battesimo della motonave "Star Osakana", nuova unità della Star Shipping, giunta nello scalo labronico al termine del suo viaggio inaugurale.

Madrina la signora Marit Nergaard Aas. Alla cerimonia hanno partecipato Ragnar Nielsen, presidente della Masterbulk, Lucia Filippi dirigente della Star Shipping, Elisabetta e Pier Luigi Casali, agenti raccomandatari della Star a Livorno.

Presenti tra gli altri il sindaco Alessandro Cosimi, il commissario Bruno Lenzi, Italo e Roberto Piccini, autorità civili e militari nonchè operatori del settore.

La nova unità, super specializzata del tipo "openhatch" con carroponte è l'ultimo modello della sua categoria. Quarta di sei nuove costruzioni della compagnia norvegese Star Shipping di Bergen, composta al 50% dalla Masterbulk Pty Ltd di Singapore (che è interamente gestita dalla famiglia Westfal-Larsen) e al 50% dalla Grieg Shipping AS di Bergen.

La Star sta attualmente operando 42 navi del tipo "openhatches" per il trasporto di prodotti forestali, carta, cellulosa e altro carico in tutto il mondo. Inoltre la compagnia di Bergen possiede trenta navi convenzionali con gru per il trasporto di prodotti alla rinfusa. La Star Shipping, fondata nel 1961, è molto legata al porto di Livorno che scala regolarmente sin dal 1971.

La "Star Osakana" è l'ultima della quattro navi gemelle costruite nei cantieri navali di Oshima in Giappone per la Masterbulk e noleggiate dalla Star. Queste le sue principali caratteristiche tecniche: 48.671 tonnellate di portata; 2,30 milioni di piedi cubi di capacità; 11 stive / boccaporti; 2 carriponte da 68 mt cadauno; 199,9 metri lunghezza; 32,26 metri larghezza; 12 metri pescaggio.

La nave ha il carroponte più potente al mondo capace di sollevare 32 pacchi di cellulosa da 8 balle in una sola volta (di sollevare quindi 1.000 persone contemporaneamente), circa il doppio di ogni altra nave del suo genere. Con questi carroponte la nave è in grado di competere con il trasporto dei contenitori. La sua larghezza fa si che sia capace di trasportare 4.000 tonnellate di carico in più attraverso il Canale di Panama ottimizzando così i costi di gestione. La nave ha inoltre incrementato la protezione contro la pioggia e/o il maltempo nonché potenziato i deumidificatori posti all'interno di ogni stiva. In aggiunta, in due stive sono stati aggiunti dei pontoni per separare la stiva in due parti per il trasporto contemporaneo di piccoli lotti e grossi "project cargo".

Oltre alle quattro navi della Masterbulk, la Star Shipping opera anche le due nuove navi della Grieg Shipping AS varate lo scorso marzo e costruite nei cantieri navali di Mitsui in Giappone. Anche le due nuove costruzioni della Grieg Shipping hanno le stesse caratteristiche tecniche della "Star Osakana

( Fonte - "Il Messaggero Marittimo")

TDT scialuppa nave Lorenzini Terminal
Avvisatore Marittimo Pontone Lorenzini Terminal TDT