MarterNeri www.fratellibartoli.com www.tuttolivorno.it Fanfani Terminal Calata Orlando www.logistictrainingacademy.it www.falegnamerialivorno.it/arredamenti-nautica/

Premio Rotonda 2015, Livorno, Pineta di Ardenza, viale Italia 11/22 agosto

Premio Rotonda 2015

63esima edizione della Rassegna d'Arte Contemporanea "PremiocittàdiLivorno" Mario Borgiotti, nota come Premio Rotonda 2015. 

Lunedì 10 agosto alle ore 21.00, nel tradizionale allestimento della storica Pineta d’Ardenza, l’attrice Laura Cini parla della vita della straordinaria poetessa Alda Merini e legge brani da "Ridevamo come matte".

La manifestazione, organizzata dall’associazione RoArt insieme al Comune di Livorno, con il patrocinio della Provincia di Livorno e il contributo della Fondazione Livorno, vede in gara 142 artisti e prevede quest'anno una sezione dedicata alla fotografia: un appuntamento importante con la pittura, che coniuga l'arte figurativa della tradizione macchiaiola e post-macchiaiola con le avanguardie e le nuove sperimentazioni, a cui si affiancano la scultura e la fotografia.

Nell'ambito della rassegna la Libreria Erasmo sarà presente con uno spazio dedicato all'esposizione dei libri già presentati durante questi anni e all'intrattenimento del pubblico con dibattiti e presentazioni di autori e di testi vari (presenti nella locandina delle Serate collaterali). In un box sarà esposto del materiale illustrativo relativo alla edificazione del nuovo chalet della Rotonda, mentre un ulteriore spazio sarà adibito alla presentazione di riviste d’arte.

Tra le iniziative culturali in calendario: l'estemporanea di pittura dedicata all’artista Alberto Fornaciari, i concorsi per bambini, le conferenze, le presentazioni di libri e di filmati.

La premiazione degli artisti in gara si terrà sabato 22 agosto alle ore 21.

Il primo premio sarà quello messo in palio da Sira Borgiotti, figlia di uno dei padri fondatori. La giuria, che assegnerà tutti i premi, sarà composta da autorevoli personaggi della cultura livornese e non, dal regista Marco Sisi, a Vittorio Guidi responsabile del museo Ugo Guidi, al fotografo e scultore Benvenuto Saba e il critico d’arte e giornalista Lodovico Gierut.

Il programma:

Martedì 11 agosto

alle ore 18.30 presentazione del libro "Ancora ieri" di Sandra Mazzinghi. Intervengono: Stefania D’Eschabur, Sara Ferraiolo, Fabio della Tommasina. Sarà presente l’autrice.

alle ore 21.00 Paolo Diara presenta nella galleria itinerante "Vincenzo Elefante: Un mecenate al tempo dell’Esistenzialismo livornese".

Mercoledì 12 agosto

alle ore 17.30 "Crea il tuo manifesto". Concorso per bambini dai 5 ai 12 anni a cura della Coop Agave Servizi per le Attività Culturali;

alle ore 18.30 presentazione del libro sulla Cappella Calamai/Scafurno a cura dell’Associazione Osservatorio di Monterotondo;

alle ore 21.00 l’Associazione Evelina de Magistris presenta i propri programmi passati e futuri.

Giovedì 13 agosto

alle ore 18.30 presentazione del libro "Fischio d’inizio 1915" di Maurizio Mini e Fabrizio Pucci, Edizioni Erasmo;

alle ore 21.00 Silvia Menicagli commenta il nuovo filmato sulle Terme del Corallo.

Venerdì 14 agosto

alle ore 21.30 presentazione del libro "Mefistofelica - orrore a San Jacopo" di Remo Pensabene, Edizioni Erasmo.

Sabato 15 agosto

alle ore 21.00 Donatella Nesti presenta: immagini e commenti sui recenti festival del cinema.

Domenica 16 agosto

alle ore 21.00 Michele Crestacci in "Riflessioni su Amedeo Modigliani" e la tradizione pittorica a Livorno con "La storia della Rotonda".

Martedì 18 agosto

alle ore 9.00 estemporanea di pittura in memoria del Pittore Alberto Fornaciari.

Per i soci Ro-Art ’iscrizione è gratuita. Per gli altri pittori la quota sarà € 20 a persona. La timbratura dei supporti pittorici sarà fatta presso la segreteria della Ro-Art, all’interno della Rotonda di Ardenza dalle ore 9 alle ore 11. La consegna delle opere dovrà avvenire dalle ore 19 alle ore 20 dello stesso giorno, pena l’annullamento dell’opera del concorrente;

alle ore 17.30 "Caccia al particolare". Concorso per bambini dai 5 ai 10 anni. A cura della Coop Agave Servizi perle Attività Culturali;

alle ore 21.00 Massimo Paganelli in "Una riflessione sui libri di Marco Malvaldi e sui film del Bar-lume".

Mercoledì 19 agosto

alle ore 21.00 "La Vespa tra storia e mito. La Piaggio un orgoglio anche Livornese". Riccardo Costagliola Presidente della Fondazione Piaggio.

Giovedì 20 agosto

alle ore 17.00 Concorso estemporaneo per bambini dai 3 ai 6 anni fuori gara e bambini dai 7 ai 12 anni in gara a cura della Coop Agave servizi per Attività culturali.

La premiazione dei Concorsi si terrà alle ore 21.00;

alle ore 19.00 Museo di Storia Naturale del Mediterraneo: iniziative passate e future con i gruppi di lavoro;

alle ore 21.00 iI regista Marco Sisi presenta "Livorno Superstar" dedicato alla storia cinematografica di Livorno attraverso i film che vi sono stati girati o ambientati.

Venerdì 21

alle ore 21.00 La Fondazione Livorno e gli Amici dei Musei e Monumenti Livornesi presentano il "Festival dell’Umorismo".

Interverrà Luciano Barsotti Presidente della Fondazione Livorno.

Sabato 22

alle ore 18.30 presentazione del libro "Ciakke si gira! (Il caso Livorno58)" di Simone Fulciniti, Edizioni Erasmo;

alle ore 21.00 premiazione dei vincitori della 63° edizione del "PremioCittàdiLivorno—Rotonda 2015 Mario Borgiotti" alla presenza delle Autorità cittadine.

Breve storia del "PremiocittàdiLivorno"

Quello che oggi è comunemente conosciuto come "PremiocittàdiLivorno" è nato nel 1953 col nome di "Premio Rotonda".

Il premio Rotonda non nacque per caso, né per caso fu collocato al centro del parco prospiciente quel luogo della costa livornese dove si possono ammirare i più suggestivi tramonti sul mare.

Da tempo Mario Borgiotti, pittore e noto collezionista d’arte, molto impegnato sul fronte artistico e culturale pensava di istituire un premio di pittura che avesse come proscenio sia la pineta dell’Ardenza, località costiera a sud di Livorno denominata La Rotonda, che la magnifica scogliera prospiciente che le faceva da cornice naturale. Fu così che Mario Borgiotti, nella calda estate del 1953 riunì gli amici pittori Nedo Luschi e Renzo Casali, presso il bar Brilli di fronte alla Bottega d’Arte di Livorno per dare vita al progetto e per stilare le linee principali del regolamento di quello che sarebbe stato il primo premio "La Rotonda" che si sarebbe svolto la domenica del 3 agosto del 1953. Quel giorno alle ore 8.30, sotto la stupenda pineta dell’Ardenza, molti pittori di ogni età e tendenza artistica si cimentarono, dal vero, nella realizzazione di un bozzetto che doveva illustrare le bellezze e le caratteristiche di quel luogo. Le opere furono esposte per alcuni giorni che precedettero la serata della premiazione.

Scegliendo la Rotonda dell’Ardenza Mario Borgiotti volle dare un rilievo storico oltre che artistico a quella pineta dove erano venuti a dipingere pittori da tutta Italia e dove avevano trovato ispirazione pittori come Giovanni Fattori, Ulvi Liegi e Bartolena, dove Guglielmo Micheli aveva portato i suoi allievi: Lloyd, Martinelli, Romiti e Modigliani.

Da allora lo storico premio "Rotonda" si è rinnovato ogni anno assumendo un’importanza ed una diffusione nazionale ed internazionale tanto da accogliere autorevoli figure dell’arte e della politica, dall’autorevole giuria di celebrità del 1958 composta da artisti come Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Francesco Messina e Pietro Annigoni, alla visita nel 1993 del Presidente del Senato Giovanni Spadolini, presente alla cerimonia di premiazione.

Durante gli oltre 60 anni di vita della rassegna vi è stata la partecipazione di grandi artisti come Mario Nigro alla fine degli anni cinquanta e, nelle grandi rassegne di fine anni ottanta sono state esposte le opere di Mario Schifano, Giulio Turcato, Tommaso Cascella e Gualtiero Nativi.

Strada facendo, negli anni che hanno visto ripetersi e soprattutto crescere questa rassegna, la stessa si è avvalsa della collaborazione di artisti affermati in ambito internazionale e, spesso, fondatori di indirizzi artistici come Giovanni March, ma anche da comitati di pittori labronici, dall’Accademia Trossi Uberti, dalla galleria del noto gallerista e pittore Cesare Rotini. Questa breve sintesi storica non può tralasciare di sottolineare l’importanza di Luciano Bonetti denominato "Addetto stampa storico della Rotonda" il giornalista che fin dall’inizio di questa rassegna ha prestato la sua penna attenta a cogliere gli avvenimenti salienti e gli aneddoti più simpatici e caratteristici che fanno del “Premio Rotonda” rinnovatosi, poi, con il nome di "PremiocittàdiLivorno" la rassegna più antica e conosciuta d’Italia organizzata, in anni recenti, dall’Associazione Ro-Art, ben nota è infatti la sua pubblicazione edita nel 1997 a cura di Pietro Chegai dal titolo "Pittori, luci, ombre, amarezze e speranze della nostra Rotonda d’Ardenza dal 1953 ad oggi", Firenze, Nuova Stamperia Parenti.

 

TDT scialuppa nave Lorenzini Terminal
Avvisatore Marittimo Pontone Lorenzini Terminal TDT