MarterNeri www.fratellibartoli.com www.tuttolivorno.it Fanfani Terminal Calata Orlando www.logistictrainingacademy.it www.falegnamerialivorno.it/arredamenti-nautica/

TAR Toscana: altri due ricorsi da Livorno

09/01/2021

 	N007982_mediceobarche.jpg  FIRENZE – Erano già più di venti, solo in parte smaltiti: adesso a questa raffica di ricorsi al TAR se ne sono aggiunti almeno altri due importanti, rispettivamente contro l’assegnazione del sistema bacini di carenaggio ad Azimut-Benetti e contro la concessione del Mediceo per il porto turistico alla società che rientra anch’essa nel gruppo.

Quindi tutto si blocca di nuovo, e non si sa fino a quando.

Sia chiaro: non è la maledizione di Tutankamen, ovvero qualcosa che scende dal cielo. La litigiosità sul porto labronico è la diretta conseguenza di un insieme di scelte maturate troppi anni fa – gli accordi di Roma benedetti dall’allora presidente della Repubblica Ciampi – e lasciati poi a dormicchiare da una parte nell’illusione che il tempo sanasse tutto, dall’altra che certe scelte si rivelassero non rivendicabili.

Il salvataggio del cantiere navale Fratelli Orlando, dopo l’eroica (?) ma negativa esperienza della cooperativa, era diventata una priorità sociale che ha fatto accettare tutto. Oggi, a distanza di una generazione, l’ex cantiere navale diventato Benetti è una realtà consolidata a livello mondiale per i grandi yachts e sia pure con le sue difficoltà – la mancata vendita del terzo gigayacht pesa ovviamente sui conti – da lavoro a centinaia di specialisti, non solo a Livorno ma in tutto il territorio. La contropartita è che l’operazione immobiliare connessa è in corso, sia pure in ritardo e con tutti i problemi creati dalla pandemia: basta affacciarsi sull’ex Darsena Nuova per verificare la crescita di immobili più o meno residenziali dove un tempo c’erano capannoni e piazzali. E in diretto collegamento, doveva partire la realizzazione del “marina” nel Mediceo, vero e proprio polmone – secondo i progetti – dello stesso cantiere Benetti, per il refitting e la manutenzione invernale degli yachts (si è già scritto che refitting e manutenzione portano più utili della stessa costruzione). I nuovi ricorsi al TAR sul “marina”, dopo che la speciale commissione per l’assegnazione aveva passato al microscopio tutte le possibili cause ostative, non aiuta l’economia: anche se è comprensibile da parte di chi, in questi anni di interregno, ha utilizzato il Mediceo per attività sociali, diportistiche e qualche volta al limite delle concessioni.

Non ci permettiamo di entrare nel merito del problema: come non lo facciamo per quanto riguarda il ricorso sui bacini. Solo un’osservazione: il tempo, in economia, non è una variabile secondaria. Anzi, molto spesso è l’elemento determinante di un successo o di una sconfitta. Sperando che ad essere sconfitta non sia l’economia livornese.

Anbtonio Fulvi - La Gazzetta Marittima

TDT scialuppa nave Lorenzini Terminal
Avvisatore Marittimo Pontone Lorenzini Terminal TDT